giovedì 23 febbraio 2012

Il blog della Ludo

Che serata sabato scorso! Con la Cicci e la Titti ci siamo mascherate per carnevale e abbiamo fatto follie. Quest’anno abbiamo veramente dato il meglio: ci siamo vestite da spadaccine e insieme abbiamo fatto le tre moschettiere. Non vi dico che stragi di cuori che abbiamo fatto… Ma d’altronde eravamo irresistibili! I vestiti li abbiamo fatti fare su misura da una sarta che sta qui in centro, abbiamo speso un occhio della testa ma ne è valsa la pena. Il modello era lo stesso per tutte e 3, cambiavano solo i colori: la Cicci in bianco, la Titti in nero e io ovviamente in rosso (con un po’ di Svarowski applicati che ci stanno sempre bene). Siete curiosi di sapere com’era il vestito? E io vi accontento: bustino in raso con applicazioni in pizzo tono su tono, mini gonnellina monobalza con sottogonna in tulle, mini blazer in raso con coda, interno a contrasto e bottoni in Swarovski, e calze in pizzo a trama moooolto larga. Dimenticavo gli accessori: cappello da moschettiere con lunghissima piuma bianca, cintura in vita interamente decorata in paiettes color oro e, ovviamente, spada infilata nel fodero della cintura. Le scarpe: stivali in pelle stringati con risvolto a contrasto, tacco 12 + plateau per un totale di 15 cm di altezza regalata! Eravamo veramente troppo belle! Se avessimo partecipato a un concorso sono certa che avremmo vinto. Così vestite siamo andate prima a fare l’ape al Peter, poi a cena, e in disco al Dada. Andavamo in giro con la spada sguainata e quando incontravamo qualche tipo meritevole facevamo finta di infilzarlo (questo in effetti abbiamo cominciato a farlo dopo il quarto cocktail). Ma sapete che ci hanno soprannominate le 3 moschettiere del Dada??? Il dj ci ha persino dedicato una canzone: La spada nel cuore, di Gigi D’alessio. Che serata memorabile! Alla prossima tesore!


La Ludo è una tardona parmigiana che ogni giovedì si intrufola in questo blog e scrive un post terapeutico come le ha consigliato lo psicologo. Si è separata l'anno scorso quando ho scoperto che il marito aveva una relazione con un giardiniere russo. Ha un negozio di intimo in centro, abita in centro e frequenta solo gente con i soldi. Trovi il blog della Ludo anche su Parmatoday

2 commenti:

Strawberry ha detto...

La Ludo se la gode la vita altroché!
Ma il dottore con cui si vedeva che fine ha fatto?

Silvia ha detto...

Col Doc è stato un filrt, ma chi lo sa che non si faccia vivo magari in primavera per un week end (spesato ovviamente) da qualche parte....