lunedì 26 agosto 2013

Cosa vedere a Cracovia


Cracovia è una bellissima capitale europea, anche se in realtà non è la capitale della Polonia (che è Varsavia), sebbene lo sia stata per parecchio tempo. La nostra visita a Cracovia è stata senz'altro turistica, ma abbiamo voluto approfondire alcuni temi che una città come questa ha da offrire, e cioè il suo percorso attraverso due periodi storici differenti ma simili sotto alcuni aspetti: il nazismo prima e il comunismo poi. 
Ora iniziamo il nostro tour virtuale di Cracovia!

Main Market Square 



E' la piazza principale attorno la quale ruota la vita (soprattutto turistica) della città. Una delle più grandi piazze al mondo, è veramente immensa e superaffollata. E' interamente circondata da bar e ristoranti, quindi vi assicuro che qui non correte il rischio di morire nè di sete nè di fame (ma in generale direi che questo rischio a Cracovia non si corre mai). Nella piazza trovano posto edifici, statue, fontane, bancarelle e il famosissimo Sukiennice, l'antico merCato dei tessuti che la divide in due.



Il castello (Wavel)
Cracovia piazza del castello
A poca distanza dalla Main Market Square si trova il Castello, che racchiude tra le mura anche la cattedrale. La piazza del castello e la cattedrale sono visitabili gratuitamente, mentre gli appartamenti reali e la mostra che ospita temporaneamente la famosa "Dama con ermellino" di Leonardo da Vinci sono a pagamento.



Il Barbikan e Porta Florianska   
Il barbikan è una particoalre fortificazione medievale posta a fianco a una delle porte di Cracovia, porta Florianska.  Anche questi sono a poca distanza dalla Main Market Square.


Il quartiere ebraico (Kazimierz)     



Il quartiere ebraico dista leggermente dal centro, ma può comunque essere raggiunto a piedi. E' qui che già dal medioevo vennero "relegati" i cittadini di religione ebrea, in quella che un tempo era un'isola circondata dal fiume Vistola (negli anni il corso del fiume è stato deviato). IL quartiere ebraico è oggi una delle zone più vive di Cracovia, con numerosi bar e ristorantini (alcuni veramente particolari). Nel quartiere si trovano ben 8 sinagoghe.


Cracovia è piena di chiese, bei palazzi, negozi, non c'è veramente che l'imbarazzo della scelta. Se scegliete di trascorrere un weekend a Cracovia non vi annoierete di certo.

E poi c'è la Cracovia che abbiamo voluto approfondire, e cioè la Cracovia del periodo della guerra e la Cracovia del periodo comunista. 





Il ghetto (Podgórze) 
Cracovia, il ghetto
Il ghetto (da non confondere con il quartiere ebraico) è un quartiere periferico dove i nazisti fecero trasferire i cittadini di religione ebrea. Non contenti eressero pure un muro per circondare il ghetto, dal quale si poteva entrare e uscire solo mostrando un lasciapassare. 




La Apteka Pod Orlem (Eagle Pharmacy)

cracovia, eagle pharmacy



All'interno del ghetto si trova la Apteka Pod Orlem (Eagle Pharmacy), una farmacia ai confini del ghetto che per anni svolse il pericoloso compito di aiutare i cittadini ebrei a comunicare con il mondo esterno, scambiando informazioni e comunicazioni. La farmacia è visitabile e ospita l'esibizione permanente "Tadeusz Pankiewicz's Pharmacy in the Krakow Ghetto", che attraverso contenuti multimediali mostra com'era la vita degli ebrei di Cracovia ai tempi del Ghetto.


La fabbrica di Schindler    

cracovia, fabbrica di Schindler


Ricordate il film Schindler's list? Quello che ha vinto 7 premi Oscar? La fabbrica di Oskar Schindler, l'imprenditore che salvò più di mille ebrei, si trova proprio a Cracovia. La fabbrica non è più in funzione, ma ospita ora l'interessantissimo museo interattivo Krakow under nazi occupation 1939-1945. Il museo percorre attraverso filmati, foto, giornali, racconti, la vita degli ebrei a Cracovia durante il periodo nazista. Il museo è veramente molto toccante.


Nowa Huta  
Cracovia, nowa huta


Ed eccoci a Nowa Huta, il quartiere simbolo del periodo comunista. Nowa Huta doveva essere la città ideale, costruita per ospitare i lavoratori delle vicine acciaierie. Il sogno comunista si è trasformato solo parzialmente in realtà, e questo quartiere è ciò che ne rimane. Vi racconto tutto in questo POST




Ulica Pomorska      
cracovia, Ulica Pomorska
In Domi Slaski ( in Ulica Pomorska) aveva sede la Gestapo di Cracovia, dove migliaia di persone sono state interrogate, torturate e condannate. Oggi Domi Slaski ospita la mostra permanente People of Krakow in times of Terror. Sono visitabili anche le celle, che mostrano ancora le iscrizioni dei prigionieri. Anche questo è stato molto toccante.



E questo è quanto abbiamo visto a Cracovia. Spero questo post vi sia stato utile per conoscere questa città, e soprattutto vi abbia fatto venir voglia di visitarla!

  


 Trovi QUI tutti gli altri post sul mio viaggio in Polonia
 

19 commenti:

Strawberry ha detto...

Hai voglia! Prenoterei subito! ;-)

Katiu R. ha detto...

Le città così "storicamente" vive mi affascinano sempre molto ..

LoveIsBlog ha detto...

Ho letto parecchi diari di viaggio su Cracovia e mi ispira tantissimo come città...anche la miniera di sale che si trova vicino Cracovia dicono che sia bellissima!A volte ci "fissiamo" sulle classiche Londra/Parigi/Madrid, quando l'est ha dei posti bellissimi!

RocknGiu ha detto...

Splendida anche Cracovia e così ricca di storia!

Silvia ha detto...

@ Strawberry: prima di partire allora sentiamoci che ti do qualche dritta :-)
@ Katiu: ah sì, qui di storia ce n'è parecchia!
@ Lovel: la miniera non l'abbiamo visitata per mancanza di tempo, ma dalle foto che ho visto dev'essere una cosa pazzesca!
@ Giu: sì, è bellissima

Rosa ha detto...

ciao Silvia, grazie e complimenti per le immagini bellissime e i cenni storici, e' stata una piacevole sorpresa, non l'immaginavo cosi'grande e suggestiva, c'e' una bella differenza tra i 2 quartieri, fanno ancora accapponare la pelle al pensiero, queste foto del ghetto... ,ciao grazie buona settimana rosa

Kylie ha detto...

Ottimo resoconto!

Audrey Borderline ha detto...

Ciao cara,
una bellissima passeggiata virtuale per le vie di questa bella città piena di storia. Molto particolare il ghetto di Cracovia e vedere la fabbrica di Schindler mi ha lasciato una fitta al cuore, penso che entrare nel suo museo sia una strana esperienza sicuramente molto toccante e dolorosa.
Grazie per il giretto un abbraccio e buona giornata

penelope ha detto...

avevo già una mezza idea di visitare Cracovia e il tuo interessantissimo post mi ha convinto!è una città davvero ricca di storia, un vero gioiello...grazie per le belle foto e per tutte le informazioni!

Tiziana ha detto...

Cracovia mi manca... Grazie per questo tour! La metterò in lista tra i posti belli da visitare!

Ps. Inizio anche a seguire il tuo blog... ;) così non ci perdiamo di vista!

Misantrophia ha detto...

Ah, che bella!

Vaty ♪ ha detto...

ciao silvia, grazie per la visita e per le tue parole. complimenti anche a te per il tuo bellissimo blog, ti seguo anch'io cara :-)

Barbi ha detto...

mai stata a cracovia ma ora ci voglio andare...mi hai fatto venire voglia:D

bacioni

L'ARMADIO DI VENERE

L'ARMADIO DI VENERE FACEBOOK PAGE

Silvia ha detto...

@ Rosa: grazie Rosa. Ripensare a quello che ha subito quella povera gente durante tutti questi anni fa veramente riflettere.
@ Kylie: grazie!
@ Audrey: è vero, visitare la fabbrica di Schindler è stato molto toccante. Ma lo consiglio a tutti, soprattutto ai più giovani.
@ Penelope: se ci vai fammi sapere che ti do qualche dritta!
@ Tiziana: prego, figurati!
@ Misantropia: :-)
@ Vaty: grazie!
@ Barbi: bene!

Ilaria Ro ha detto...

molto spesso città come questa vengono sottovalutate e scartatee come meta di vacanza. Male, molto male! Con questo post mi hai fatto venire voglia di andarci ;)

mupablog ha detto...

Brava ! Ottime indicazioni !

Enrica Pressanto ha detto...

Molto carine queste foto, ricordo che quando hanno fatto gli europei di calcio da quelle parti l'anno scorso avevo visto, tramite delle piccole clip, dei posti molto carini. La Polonia, forse a torto, non è tra le mete che uno pensa per un viaggio. Questa primavera vorrei andare a trovare a Varsavia un amico che sta frequentando lì una scuola, vediamo come sarà.

Federica ha detto...

un posto da visitare e su cui riflettere!

autokaryKrakow ha detto...

Davvero belle foto e descrizioni. Complimenti!