lunedì 30 settembre 2013

Outfit strambo ma che non fa proprio schifo


L’altro giorno ero alla ricerca di una nuova immagine per la copertina della pagina della FescionBloggher, e ho avuto la brillante idea di creare un set con quanto di più strambo potessi trovare sul web in campo di abbigliamento e accessori. L’idea era di mettere insieme capi assurdi, per rendere l'idea di quanto la Fescion Bloggher in realtà fosse molto poco Fashion. Beh, non ci crederete, ma una volta che ho finito il set, l’ho guardato e mi sono detta: “Silvia, ma sai che poi non fa mica schifo schifo questo set!”

Alla fine ho abbandonato l’idea di utilizzarlo come copertina (che ho sostituito con un classico Piedpoule) e ve lo propongo qua.  Cosa ne pensate?


fescion bloggher




Prabal Gurung tartan shirt, €1.020 / Barneys New York brown jacket, €1.735 / White trousers, €15 / Alejandro Ingelmo stiletto heel shoes, €755 / Karen Millen hard clutch, €170 / Wallis red jewelry, €5,29 / Zara jewelry, €45


Beh, di sicuro io non ci andrei in giro vestita così (magari voi sì), però visto nell’insieme, nella sua assurdità, questo look mi piace!


Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

venerdì 27 settembre 2013

Inaugurazione boutique Nespresso a Parma

Mercoledì sera, come vi avevo preannunciato da Facebook e Twitter, c'è stata l'inaugurazione del nuovo punto vendita Nespresso qui a Parma, nella centralissima Piazza Garibaldi. Io ho avuto l'opportunità di partecipare insieme ad altre blogger alla serata, e come avete visto mi sono divertita a raccontarvela in tempo reale sui social.


Inaugurazione Nespresso Parma, blogger parma, banana e cioccolato, silvia diemmi
Eccomi in posa ( per arrivare a questa fase mi ci sono voluti 3 bicchieri di vino a stomaco vuoto...)
A questo evento tenevo particolarmente per due motivi: il primo è che a Parma non succede praticamente mai niente, e il secondo si chiama Nespresso: un marchio conosciuto in tutto il mondo, sinonimo di qualità e di tradizione. Insomma, un invito da Nespresso non si può rifiutare (se poi me l'avesse fatto George in persona sarebbe stato ancora meglio...).

Inaugurazione Nespresso Parma, blogger parma, banana e cioccolato, silvia diemmi


Inaugurazione Nespresso Parma, blogger parma, banana e cioccolato, silvia diemmi
Insieme a Luca, sempre impegnati a postare le immagini della serata sui social

Va beh, George non si è fatto vedere, ma la serata è stata comunque allietata dai simpaticissmi (e pure belli) Gipsy Queens, famosi in tutto il mondo per avere suonato di fronte ad artisti del calibro di Bono e Elton John.
  
Inaugurazione Nespresso Parma, gipsy queens
I Gipsy Queens (se guardate bene a sinistra ci sono anche io!)
 Un cantante di origine italiana, un bassista inglese, un batterista messicano, un sassofonista americano e un chitarrista norvegese. 3.000 concerti in 44 paesi... Devo aggiungere altro?

Inaugurazione Nespresso Parma, gipsy queens



Inaugurazione Nespresso Parma, gipsy queens

Durante la serata abbiamo avuto l'opportunità di degustare i due nuovi Cru di Nespresso:  Kazaar e Dharkan, miscele uniche grazie alle quali Nespresso raggiunge il massimo livello di intensità di aroma, elevando a dodici il limite della scala di intensità finora utilizzata.

Inaugurazione Nespresso Parma, banana e cioccolato, the fashion amy, style and trouble, blogger parma
Con Amanda di Thefashionamy e Carlotta di Styleandtrouble durante la presentazione dei due nuovi cru Nespresso

Un cocktail party perfettamente riuscito, io ho visto veramente un sacco di gente divertirsi, e per me è stata l'occasione per incontrare le blogger della mia città.
Inaugurazione Nespresso Parma, banana e cioccolato, the fashion amy, style and trouble
Con Amanda di Thefashionamy e Carlotta di Styleandtrouble 

Inaugurazione Nespresso Parma, gipsy queens
Con Amanda di Thefashionamy e i Gipsy Queens!
Inaugurazione Nespresso Parma
Io e Luca

La nuova boutique Nespresso Parma, nel vero cuore della città, si estende su 110mq ed è caratterizzata da un design elegante e pulito. Un luogo dove rilassarsi e trovare  i 21 Grand Cru, la gamma completa delle macchine, gli accessori, la Tasting Area per concedersi un momento di relax in qualsiasi momento della giornata e un servizio di consulenza sempre attento e personalizzato grazie alla conoscenza e cortesia dei Coffee Specialist Nespresso.

Inaugurazione Nespresso Parma



Inaugurazione Nespresso Parma

Inaugurazione Nespresso Parma

Insomma, davvero una bellissima serata. Un grazie a Nespresso per avermi voluta in questa serata importante per la città, a Chiara che ha saputo organizzare tutto magnificamente, e, permettetemelo, al mio prode cavaliere Luca (che poi sarebbe il mio maritino) che mi ha accompagnato, supportato (e sopportato) durante la serata e soprattutto nei giorni precedenti!!!


Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

martedì 24 settembre 2013

Barbie Fashion Blogger

In un caldo pomeriggio di Agosto mi sono messa a giocare insieme a mia nipote con le mie vecchie Barbie, e ne è nato un gioco che ci è piaciuto molto: Barbie Fashion Blogger. In pratica abbiamo tirato a lustro le Barbie, le abbiamo vestite con i migliori abiti a disposizione (alcuni decisamente vintage, vista l'età), le abbiamo pettinate e ingioiellate, abbiamo allestito un set fotografico (in giardino, con tanto di gommone e tenda militari del Big Jim: mica roba da ridere...) e infine abbiamo scattato le foto per queste Fashion Blogger d'eccezione.
Noi ci siamo divertite tantissimo, e così è nato questo post. Ma ora lascio spazio alle immagini, e soprattutto alle nostre Barbie Fashion Blogger!

Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Bellezze al campeggio


Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Ci piace rock



Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Barbie Rockstar (detta anche "La ricciolona") indossa:
T-shirt "Rockstar", leggings a righe con inserti in lurex e un gilet in velluto viola.
Accessori: boa rosa con inserti in lurex e texani rossi.
Si nota nella foto la mano dell'assistente (mia nipote!)
Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Cosa non si fa per essere una Barbie Fashion Blogger....
Pure il pellicciotto in pieno agosto mi hanno fatto mettere!

Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Le strafaighe



Barbie fashion blogger, Barbie vintage
... Stasera disco!


Barbie fashion blogger, Barbie vintage
E' qui la festa?
Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Aspettando Ken per una romantica serata in tenda
Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Stasera rimorchiamo di sicuro!
Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Scusa come hai detto che si chiama il negozio dove hai comprato gli stivali?
Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Stasera faccio strage di cuori

Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Ma perchè lei ha un fidenzato e io no? Forse dovrei farmi la frangetta anch'io

Barbie fashion blogger, Barbie vintage
Foto di gruppo con tutte le Barbie che hanno partecipato.
Grazie ragazze, siete state bravissime!
E grazie anche alla mia professionalissima assistente.

 
Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

domenica 22 settembre 2013

Banana e cioccolato, un blog 100% affidabile!

La settimana scorsa ho ricevuto un premio tanto gradito quanto inaspettato: Giulia di Rockngiu ha segnalato Banana e cioccolato come blog 100% affidabile. Questa cosa mi riempie di soddisfazione, soprattutto perché è arrivata a ridosso del raggiungimento dei 200 follower del blog.

Il Blog Affidabile

Voglio ringraziare di cuore Giulia, che ha un blog veramente molto carino. Di lei mi ha colpito la sua spontaneità, le sue bellissime foto (soprattutto quelle scattate alla gatta Lola), il suo amore per la fotografia e l’arte in generale, il trovare il lato bello nelle piccole cose della vita. In tutte queste cose mi ci sono ritrovata molto, ed è per questo che tra noi c’è stata subito sintonia.


Come si distingue un Blog Affidabile? Per alcune semplici ma importanti regole:
1) E' aggiornato regolarmente (confermo, a parte quando vado in vacanza il mio blog è sempre aggiornato)

2) Mostra la passione autentica del blogger per l'argomento di cui scrive (questo spero di riuscire a trasmetterlo, io di passione ce ne metto tanta!)

3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori (i vostri commenti sono sempre graditissimi, con alcune di voi poi si è instaurato un bellissimo rapporto)

4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali (beh a volte tiro fuori di quelle chicche… tipo Il the in costume d’epoca aCabourg)

5) Non é infarcito di troppa pubblicità (a parte qualche sporadica collaborazione, di pubblicità non ce n’è proprio nel mio blog!)


Spiega inoltre brevemente quando e perché hai deciso di aprire il tuo blog.
Ho aperto il mio blog 4 anni fa, più o meno in questo periodo, a ridosso del mio compleanno. Il blog è una valvola di sfogo per la mia creatività, un posto dove fermare nero su bianco tutte le cose che scopro giorno dopo giorno, per condividere la mia voglia di scoprire cose nuove, e raccontare anche un po’ di me.

E ora veniamo alla solenne dichiarazione seguita dai 5 blog che segnalo a mia volta:
Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile" disponibili a questa pagina . Sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio come gli artigiani, le aziende e i professionisti iscritti su Gliaffidabili.it

E questi sono i 5 blog che segnalo come blog 100% affidabile:

1 Lareun di Mode contemporanee
2 Katiu di Appunti di viaggio
3 Strawberry di Una fragola al giorno
4 Audrey di Borderline
5 Arim di Davvero niente di serio

Se volete saperne di più su questo premio, vi rimando alla pagina del sito Gli Affidabili dove è spiegato il significato del premio e quali sono le semplici regole da seguire nel caso si venga segnalati come blogger affidabili.

Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin


martedì 17 settembre 2013

200 volte grazie!

Un grazie grande grande grande a tutti voi, che mi seguite che siete diventati tantissimi: 200 follower!


Grazie a tutti voi che mi dimostrate il vostro affetto, a voi che mi avete dato l’entusiasmo e la voglia di fare sempre di meglio, anche nei momenti inevitabili di sconforto. 

Grazie a chi con i propri commenti contribuisce a rendere questo blog “vivo”, ma grazie anche a te, che leggi i miei post e preferisci rimanere nell’anonimato, grazie di cuore.

Grazie a chi mi segnala argomenti interessanti su cui scrivere i post (non sapete quanto mi faccia piacere sapere che pensiate a me, continuate a mandarmi segnalazioni!).
Grazie a chi mi segue da anni, ma anche a chi si è appena unito, e grazie anche a te che sei capitato qua per caso.

Grazie alle blogger che ho conosciuto in questi anni, in alcune di voi ho trovato delle persone veramente interessanti, che mi hanno fatto vedere il mondo da un punto di vista diverso e mi hanno fatta crescere come persona. Grazie alle amiche blogger che ho avuto il piacere di conoscerle personalmente, e grazie alle altre che spero di riuscire ad incontrare prima o poi.

Vi ringrazio veramente ma veramente di cuore. Grazie a tutti!


sabato 14 settembre 2013

La mia prima maratona fotografica

maratona fotografica Foto d'annata, Soragna, Parma
Sono un po’ emozionata perché domani parteciperò alla mia prima maratona fotografica. Una maratona fotografica? Sì, una maratona fotografica, e cioè un concorso di fotografia itinerante. Un tema, 9 titoli, 9 scatti, 9 ore. Durante la giornata a noi fotografi maratoneti verranno forniti 9 titoli segreti (3 per volta, in 3 tappe diverse) ai quali i ci dovremo ispirare per gli scatti fotografici. La maratona avrà inizio alle 10 e terminerà alle 19, è aperta a tutti, professionisti e amatori (io ovviamente appartengo alla categoria amatori!) e si svolgerà a Soragna, un paesino nella provincia di Parma (qua vicino a me).

Ma non è finita qui, perché durante la giornata di domani (che coincide anche con la Sagra dell'Addolorata) il centro storico di Soragna ospiterà delle stanze a cielo aperto.
Ogni stanza sarà una scatola a sorpresa e ospiterà un concerto, uno spettacolo, una favola, una meraviglia. 

Ogni stanza sarà una scatola a sorpresa e ospiterà un concerto, uno spettacolo, una favola, una meraviglia. Sei ambienti: salotto, cucina, camera da letto, bagno con doccia, camera dei bambini, cantina. Ogni stanza sarà un'esperienza diversa da vivere  con improvvisazioni teatrali, favole, musica). Ma anche degustazioni di vini, mercatino di scambio per bambini e del riuso domestico e persino un cantante lirico sotto la doccia, un mini-concerto per due persone in automobile… 


maratona fotografica Foto d'annata, Soragna, Parma

Cosa mi aspetto da questa maratona? Beh, non mi aspetto di vincere, ma mi aspetto invece di divertirmi e soprattutto di mettere alla prova la mia creatività!

Se vi ho incuriositi e volete partecipare (e sarebbe pure un’ottimo modo per conoscerci), vi invito a visitare il blog della manifestazione, dove trovate sia il regolamento della maratona che il programma della giornata di domani.
Vi aspetto!

Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

venerdì 13 settembre 2013

Tutti all'Agatha Christie festival!

Fan di Agatha Christie (come me), ecco per voi una chicca per la quale sono certa mi ringrazierete:

Dal 15 al 22 settembre infatti si terrà a Torquay (Devon) il festival interamente dedicato alla regina del mistero.



Cene con delitto, visite guidate ai luoghi dove Agatha Christie visse per anni e che furono di ispirazione per i suoi libri (che spesso erano ambientati proprio sulla English Riviera), incontri con biografi, conferenze, ma anche cocktail a tema, film, cene, garden party... Insomma un vero e proprio festival dedicato a Agatha Christie!
Ecco chi potreste incontrare durante il Festival... niene meno che Hercule Poirot in persona!



Se siete curiosi di vedere cosa potrebbe succedere durante il Festival, date un occhio al programma!
E ora, mettete in valigia il vostro miglior vestito anni '20 e partiamo subito per Torquay!


Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin


giovedì 12 settembre 2013

Il blog della Ludo - La nuova era

Care tesore mie, la data si avvicina: sabato sarà il giorno fatidico. Sabato mi sposo! Stanotte ho sognato che Gustav non si presentava all’altare e io rimanevo lì per anni ad aspettarlo come uno stoccafisso con tutto il trucco che colava e il parrucco che si decomponeva. Non sarò mica stato un sogno premonitore? Speriamo di no. Certo che con sta storia del volere (lui, mica io!) rimanere illibato fino al matrimonio un po’ mi ha messo in ansia: chissà come sarà la prima notte di nozze…
Comunque tesore mie, vi volevo ringraziare per aver partecipato numerose al mio addio al nubilato. Vedervi tutte insieme mi ha reso veramente felice e mi ha fatto capire quanto mi vogliate bene (e io ovviamente contraccambio). Non potrò mai dimenticare la festa che mi avete organizzato alla Tana del motociclista, né tutti i motociclisti che si sono prodigati per rendere la serata veramente indimenticabile. E non solo per me, birichine che non siete altro (non faccio nomi perché non vorrei che qualche fidanzato geloso leggesse…)! Vabbè, ora vado che ho la prova dell’abito. 
A proposito, alla fine ho scelto il secondo, quello lilla. Ovviamente gli abiti per le damigelle, Ercolè (cane) e Gian (figlio) sono stati confezionati in stile (tutti lilla e col cappellino).

Tesore pensatemi sabato!


La Ludo è una tardona parmigiana che ogni giovedì si intrufola in questo blog e scrive un post terapeutico come le ha consigliato lo psicologo. Si è separata l'anno scorso quando ho scoperto che il marito aveva una relazione con un giardiniere russo. Ha un negozio di intimo in centro, abita in centro e frequenta solo gente con i soldi.
Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

martedì 10 settembre 2013

Visita ai luoghi di Agatha Christie

Durante la nostra vacanza di Luglio in Inghilterra abbiamo avuto la fortuna di visitare le case e i luoghi di due scrittrici alle quali sono molto legata: una come già sapete è Jane Austen (qui il post) , mentre l'altra è Agatha Christie.
Agatha Christie infatti è nata nel 1938 a Torquay (nel Devon), una cittadina di mare che pretende di essere stile Costa Azzurra (diciamo che sono lontane parenti...), perla della English Riviera. E' qui che si è sposata e ha trascorso gran parte della sua vita. E a poca distanza nel 1938 acquistò Greenway, una bella villa immersa in un parco che divenne la sua residenza delle vacanze (trascorse qui tutte le estati e le feste invernali fino alla morte).

Torquay, città di Agatha Christie
Torquay, perla della English Riviera

Siamo arrivati a Torquay credendo di trovare una cittadina che celebrasse al massimo una concittadina così illustre, mentre ci siamo trovati di fronte a una folla di turisti inglesi di tutte le età il cui unico interesse era arrostirsi al sole spaparanzati su panchine e verde pubblico, possibilmente allietati da una bottiglia di birra.


Il Pavillion di Torquay
Insomma, non era proprio un posto degno nè di Miss Marple nè di Hercule Poirot.
Torquay, città di Agatha Christie
Ragazza italiana in vacanza in Inghilterra durante la tappa di Torquay...
Per fortuna Greenway House si è rivelata tutt'altra cosa: una bella villa circondata da verde, completamente immersa nel silenzio del proprio parco, e soprattutto una casa che parlava di lei: Agatha Christie.

Greenway house, casa di Agatha Christie
Greeenway House, casa di Agatha Christie

 Greenway mi ha dato proprio la sensazione di una casa abitata: le stanze colme di fotografie, gli abiti di Agatha ancora appesi nell'armadio, il suo letto, e poi i cimeli del marito archeologo sparsi un po' ovunque per la casa. Insomma, sembrava che lei fosse stata lì fino a qualche giorno prima. 
Purtroppo non ho potuto fare foto all'interno della casa (era vietato), spero che queste immagini riescano comunque a farvi capire quale sia lo spirito di Greenway.


Greenway, casa di Agatha Christie
Agatha e il secondo marito, Max Mallowan, a Greenway House

Greenway, casa di Agatha Christie
Agatha a Greenway House

E se anche voi siete fan di Agatha Christie, sappiate che:

  • Esiste un vero e proprio tour dei luoghi che hanno ispirato Agatha Christie e dove lei visse, si chiama The Agatha Christie literary trail
  • Se siete più pigri e non vi va di perdere una giornata intera scorrazzando qua e là per il Devon, vi potete accontentare dell'Agatha Christie mile, che vi condurrà nei luoghi di Agatha nelle vicinanze di Torquay
  • O in alternativa percorrere tour a bordo dell'Agatha Christie bus, una corriera degli anni '40
  • Archie Christie (il primo marito) chiese ad Agatha di sposarlo nel Pavillion di Torquay (quello della foto sopra) e trascorsero la luna di miele al Grand Hotel.
  • Nel 1938 acquistò Greenway insieme al secondo marito, Max Mallowan
  • La sala da pranzo di Greenway viene affittata per eventi privati.

Ragazza italiana in vacanza in Inghilterra in posa davanti all'Agatha Christie bus

Ma non pensate che sia finita qui... perchè venerdì sul blog ci sarà un'altra sorpresa dedicata agli amanti di Agatha Christie!

Potrebbe interessarti anche: La misteriosa scomparsa di Agatha Christie

Trovi QUI tutti i miei post dedicati all'Inghilterra





domenica 8 settembre 2013

Pontremoli città del libro


Sabato scorso abbiamo trascorso una bella giornata al mare, e al ritorno ci siamo fermati nel paesino di Pontremoli, in Lunigiana (praticamente una terra di mezzo tra Toscana, Liguria ed Emilia). Pontremoli è un delizioso paesino medievale dove sembra  che il tempo si sia fermato.

Pontremoli

venerdì 6 settembre 2013

I suoni dei miei viaggi

Spesso in viaggio e nella vita non diamo importanza ai suoni, siamo così impegnati a correre di qua e di là e sopraffatti dalle immagine da non ascoltare ciò che ci circonda.
Ci sono volte però in cui i suoni e i rumori prendono il sopravvento, e si fanno sentire così prepotentemente che è impossibile ignorarli. Ed è il caso di questi suoni che ho scelto per meglio rappresentare I suoni dei miei viaggi.


I gabbiani (e le loro urla)
gabbiano
Esemplare placido di gabbiano,ma non fatevi ingannare dall'apparenza.
Se ne stanno ovunque e ti fissano con quegli occhi gialli che al confronto
 gli uccelli di Hitchcock sembrano dei passerotti...
I gabbiani o sigalli come li chiamiamo noi (storpiando la parola inglese seagull che significa appunto gabbiani) emettono un verso che per me è odioso. Sarà che in qualsiasi paesino o città che si trova sulla costa della Gran Bretagna (che ricordo è un'isola, quindi di costa ce n'è parecchia) ti ritrovi stormi di gabbiani che urlano, cagano, e cercano pure di rubarti il mangiare di mano (quest'estate ho assisito a una ragazza assalita da un gabbiano che le ha strappato il panino dalle mani), o sarà per quel verso odioso che ti accompagna dal mattino appena ti svegli fino a sera quando ti corichi. Non so, ma di sicuro so che il verso del gabbiano non lo sopporto più!


Le fragorose cascate del Niagara

Le cascate del Niagara (lato Usa) durante la nostra ormai lontana vacanza del 2005
Chiunque abbia visto una cascata sa benissimo quanto sia fragoroso il rumore dell'acqua che scende. Immaginatevi quindi il rumore che può produrre una cascata con una portata di 168.000 m3 al minuto. Non aggiungo altro!

Il traffico di New York
 new york time square

Ecco lo so, il traffico non è propriamente un suono piacevole. Però quando ti ritrovi a Manhattan, dopo aver visto milioni di film e di puntate di telefilm ambientati in quella città, e dopo aver sognato per anni di andarci, d'improvviso di rendi conto che pure il traffico lì ha un sono gradevole. I clacson delle auto, le sirene dei vigili del fuoco, quelle della polizia, delle ambulanze, tutto questo ti fa rendere conto di essere a Manhattan e in nessun altro posto al mondo. E d'incanto anche il rumore del traffico diventa bello!

Con questo post partecipo all'iniziativa I suoni dei miei viaggi del blog Viaggi e baci