giovedì 21 maggio 2015

Usa on the road # 11 South Pass City


Southpass city è una delle poche ghost town rimaste in Wyoming, ed è stata la prima tappa del nostro tour. Siamo arrivati qui nel tardo pomeriggio del nostro primo giorno negli States, al termine di una lunga giornata trascorsa in macchina...




SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA



Era stata una giornata parecchio calda, ed io ero ancora frastornata dal paesaggio surreale che avevamo attraversato una volta allontanatici da Denver e dalla “civiltà”: ore e ore in strade semideserte circondati da montagne rocciose dalle quali sembrava dovessero spuntare gli indiani a cavallo da un momento all’altro!

SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA


Raggiungere Southpass city non è stato facile, occorre allontanarsi di parecchio dalla strada principale e percorrere stradine in mezzo al nulla, ma vi assicuro che ne vale la pena. Dal 1872 Southpass è una città disabitata, e da qualche anno gli edifici sono stati restaurati e aperti al pubblico. Purtroppo (o per fortuna) quando siamo arrivati noi era già tardi, e gli edifici erano chiusi, ma la città era comunque visitabile. Girare per le strade di una città fantasma al tramonto, completamente soli, è stato molto emozionante!



SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA

C’era un tempo quando i carcatori d’oro si mettavano in cammino per gli Stati Uniti in cerca di fortuna. Era la seconda metà del XIX secolo, ed erano gli anni del GOLD RUSH, la febbre dell’oro. Capitava che dal nulla nel giro di qualche giorno nascessero città dove prima non c’era nulla, e capitava anche che le città venissero abbandonate nel giro di pochi giorni, diventato ben presto delle GHOST TOWN, delle città fantasma.

SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA

Parlare di edifici in Southpass city fa un po’ ridere… Non pensate a case e negozi in muratura come sono qua da noi, ma pensate piuttosto a costruzioni in assi di legno, poco più che delle baracche. Insomma, proprio come quelle che si vedono nei film western!

SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA

SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA

Uno degli edifici più interessanti: il bagno!

SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, USA


Insomma, ancora una volta durante questa vacanza mi sono sentita coma dentro un film,e scrivere questo post  mi ha fatto tornare indietro ai bellissimi giorni passati negli States... che nostalgia!


     Vi ricordo che  QUI potete leggere tutti i post sulla mia vacanza Usa on the road



SOUTHPASS CITY, WYOMING, GHOST TOWN, SILVIA DIEMMI

QUI invce il link al sito ufficiale di Southpass City.
P.S. Un po’ di tempo fa vi avevo parlato di Bodie: una ghost town che avevo visitato durante la mia vacanza in CaliforniaQUI potete leggere il post!

8 commenti:

Ransie La Strega ha detto...

che bei paesaggi.. noi stiamo decidendo proprio in questi giorni il prox viaggio… :)

Federica ha detto...

Chissà che emozione! Direi che avete iniziato bene il vostro viaggio!

penelope ha detto...

A me le ghost town fanno venire i brividi, ma proprio per questo mi piacerebbe visitarne una...dev'essere un'emozione unica!

Ail Finn ha detto...

Che bello! Vorrei tanto poterla vedere anche io... Peccato per gli edifici chiusi. Immagino il "brivido" a passeggiare per le vie di quel paesino completamente disabitato... e chissà che sensazione quei km e km di nulla...
La fattura delle casette si vede bene, dalle foto, però per sorgere tanto in fretta non poteva essere altrimenti (e poi, diciamocelo, negli Stati Uniti in generale non sono dei feticisti del mattone come qui, o no?).
Anche oggi mi hai fatto staccare un po' dalla mia realtà e mi hai portato a km e km di distanza... Grazie! :)

Silvia ha detto...

@ransie: dai che bello, dove andate?
@fede: si, il viaggio e' iniziato benissimo!
@penelope:e' molto emozionante, soprattutto quando ti trovi nelle abitazioni (che sono piccolissime) o davanti a luoghi dove ora non c'è niente ma ai tempo magari c'era una banca !
@ail: confermo, anche le case moderne americane sono quasi tutte il legno e alla fine sono più grandi ma non tanto diverse da quelle delle ghost town! In America di passa dalle casette prefabbricate ai mega grattacieli, ma forse il suo bello e' anche questo. Sono contenta di averti fatto staccare dalla realtà per un attimo !

Marina Marletta ha detto...

Che bei paesaggi.. viaggiare è meraviglioso!!!!

Costantino ha detto...

Bellissimo reportage di un luogo che, sotto certi aspetti, può essere definito "d'un altro mondo" .

Silvia ha detto...

@Marina: hai ragione, viaggiare è meraviglioso!
@Costantino: grazie!